Intervistati sul blog Sino Weibo, i fratelli Russo hanno parlato di Avengers: Infinity War, e dell’approccio allo storytelling usato per il film.

Joe Russo in particolare ha parlato di come saranno importanti temi come il dolore e il sacrificio, nella storia del film.

“Per noi le storie migliori hanno posta in gioco alta. I personaggi devono fare dei sacrifici. Per sentire davvero la vera emozione ed il percorso dell’eroe, devono attraversare delle prove, e queste prove possono costargli qualcosa.

Quindi per noi è molto importante che l’eroe provi dolore, e che faccia sacrifici, perché non solo rende grande la storia, ma è anche capace di ispirare, e abbiamo davvero bisogno di qualcosa che ci ispiri in questo mondo in cui viviamo. Quindi non so se riusciremo mai a farvelo accettare, ma vi prometto questo: faremo del nostro meglio per raccontarvi la miglior storia possibile, poi quello che ne ricaverete starà a voi.”

Sembra dunque che i fratelli Russo abbiano confezionato una storia molto emozionante, dai rischi piuttosto alti. Dovremo prepararci al sacrificio di qualche pezzo grosso?

(Fonte: CBM)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.