Neanche all’E3 2021 è stato mostrato o detto nulla riguardo Bayonetta 3, ma Nintendo ci tiene a rassicurare i fan: “Lo sviluppo prosegue spedito”

Siamo sicuri che non è la prima volta che sentiate questa storia, e probabilmente non sarà neanche l’ultima, ma Nintendo ha voluto rassicurare comunque i suoi fan che lo sviluppo di Bayonetta 3 prosegue, e prosegue spedito, nonostante l’ennesima assenza del gioco all’E3 2021.

Il terzo capitolo della saga è stato annunciato addirittura nel 2017 ormai, e da allora non abbiamo praticamente più saputo niente a riguardo, a parte qualche sporadica dichiarazione di Hideki Kamiya che, appunto, spiegava che i lavori sul gioco erano ancora in pieno svolgimento.

Così quando anche nell’ultimo Nintendo Direct il gioco è rimasto ancora dietro le quinte, ed è iniziato a crescere il malcontento dei fan, preoccupati per le sorti dell’attesissimo titolo. A questo punto è stata Nintendo a intervenire, per bocca del senior product marketing manager di Nintendo of America, Bill Trinen, e del senior director of localisation Nate Bihldorff, che sono stati intervistati proprio nelle scorse ore.

Bayonetta 3: le parole di Nintendo sullo sviluppo:

Domanda: “Dov’è Bayonetta 3? Esiste ancora? Noi non vediamo l’ora, qui. Ce lo mostrerete ancora prima o poi? Che sta succedendo?”

Bihldhorff: “Certo che esiste ancora, posso confermarlo”.

Trinen: “Io mi spingerò ancora oltre e dirò che non solo esiste, ma sta anche procedendo bene. Ci piace mostrare le cose quando siamo pronti per farlo, e di sicuro le mostreremo quando gli sviluppatori si sentiranno pronti. Per cui è vero, non c’era all’E3, ma pazientate ancora un po’”.

Insomma, il gioco è vivo e lotta insieme a noi, come dal 2017 a questa parte. A noi non resta che sperare bene. Voi che ne dite? Cosa vi aspettate dal tanto atteso Bayonetta 3? Quando pensate che riusciremo finalmente a vederlo?

(Fonte: Nintendo Life)



Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.