Ondata di licenziamenti per Hardsuit Labs dopo l’interruzione dei rapporti con Paradox Interactive per lo sviluppo di Vampire the Masquerade: Bloodlines 2

È un periodo decisamente negativo quello che sta vivendo Hardsuit Labs che, dopo l’interruzione dei rapporti con Paradox Interactive per lo sviluppo di Vampire the Masquerade: Bloodlines 2, sta ora licenziando parte del proprio team.

Ad annunciarlo è Anna C. Webster, narrative designer dello studio di sviluppo, che spiega quanto accaduto sul proprio profilo Twitter.

“Sono molto addolorata di annunciare di aver perso la mia posizione di narrative designer presso Hardsuit Labs – insieme al resto del dipartimento che si occupa del comparto narrativo (e molti altri). Stiamo tutti e quattro cercando nuove opportunità di lavoro.”

“Siamo distrutti, ma staremo meglio. Sono molto grata per aver conosciuto tutti quelli con i quali ho lavorato a HSL (e coloro che ci hanno già contattati). Sono veramente tra i più bravi e brillanti sviluppatori di RPG.”

Tenendo in considerazione il fatto che Vampire the Masquerade: Bloodlines 2 era tra i progetti – se non il progetto – di punta dello studio, la decisione presa da Paradox Interactive sembrerebbe esser la causa principale che ha portato a questa difficile decisione.

Alle parole di Anna Webster fanno eco quelle degli altri membri del narrative team – come Nicole Stanford, Jordan Michal Lemos, Erik Waananen, e Samantha Wallschlaeger – che, tuttavia, non sono stati i soli. Al gruppo si aggiungono anche Marcus Azeltine – Producer e QA Tester e Austin Maestre – mid-senior level Producer.

bloodlines 2 licenziamenti hardsuit

Al momento, Hardsuit Labs non ha rilasciato alcun comunicato in merito e non è ancora chiaro quanti siano stati i membri del team coinvolti nei licenziamenti.

Per quanto concerne Bloodlines 2 che lo sviluppo non stesse procedendo nel miglior dei modi, iniziò ad esser palese già ad Agosto 2020, quando il Creative Director, Ka’ai Cluney, e il Lead Narrative Designer, Brian Mitsoda, vennero allontanati dal progetto per divergenze creative. Stessa sorte toccò anche a Cara Ellison, Senior Narrative Designer, che abbandonò il team poco dopo Cluney e Mitsoda.

Insomma, una situazione non decisamente idilliaca e c’è chi inizia seriamente a interrogarsi sul futuro del gioco: vedremo mai un Bloolines 2 o il progetto sarà cancellato?

Fonte: Eurogamer

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui