Canzoni in 8D: spopola una nuova moda su WhatsApp, ma di cosa si tratta? Ecco una piccola spiegazione ed alcuni esempi

Se avete familiarietà con i gruppi su WhatsApp con parenti, colleghi e amici, è molto probabile che soprattutto in questi giorni vi siate imbattuti nelle famose canzoni in 8D, un particolare tipo di tecnologia che per la verità non è nuovissimo, ma che sta venendo riscoperto in questo periodo di quarantena forzata.

Si tratta di un tipo di audio che va ascoltato solamente utilizzando gli auricolari (altrimenti non ci si accorge della sensazione che tenta di dare), e che fa sentire l’utente come se la musica non gli arrivasse solamente dai due canali uditivi, ma anzi, non facendogli capire bene da che parte arriva il suono, è come se la persona fosse immersa nella musica, e circondata da essa.

canzoni 8d

L’ascoltatore è insomma immerso in una sfera musicale, ecco perché alcuni preferiscono chiamare tale tecnologia anche “Musica binaurale” o “Musica a 360 gradi” piuttosto che 8D, che è un termine che, come spiega il produttore Andrés Mayo, non ha nulla di scientifico, ma funziona bene a livello di marketing.

Nonostante abbiamo provato a spiegare a parole il funzionamento delle canzoni in 8D, è davvero difficile farsi un’idea di cosa stiamo parlando, se non provando direttamente in prima persona ad ascoltare qualche canzone che utilizzi la suddetta tecnologia.

Ecco di seguito dunque alcuni esempi proposti da diversi utenti di Twitter, dei quali potete leggere anche i commenti per farvi un’idea più approfondita di quello che si tratta.

Cosa ne pensate?

 

No more articles