La scomparsa dell’amatissima attrice Carrie Fisher ha portato ovviamente delle conseguenze anche nell’universo di Star Wars, di cui la Fisher era protagonista, con il ruolo del generale Leia Organa.

La Disney dovrà infatti presumibilmente riscrivere Episodio IX, che con la morte dell’attrice perderà un’importante parte del cast. Sembra però che l’azienda si fosse tutelata per una simile tragica eventualità: il contratto firmato da Carrie Fisher era infatti legato ad una polizza assicurativa, che assicurava a Disney fino a 50 milioni di dollari in risarcimento qualora l’attrice non fosse riuscita a completare tutti e tre i film.

Come vi abbiamo raccontato, le riprese dell’ottavo episodio erano state completate, ma le modifiche che Disney dovrà apportare alla sceneggiatura del nono episodio, hanno fatto sì che l’azienda ottenesse il risarcimento, la cui entità non è però stata comunicata con precisione, dall’assicurazione.

Va comunque specificato che si tratta di una pratica abbastanza comune in un’industria come quella hollywoodiana.

(Fonte: Daily Mail)

 

No more articles