Con il numero 185 in uscita il 25 novembre negli Stati Uniti, chiuderà i battenti Witchblade, una delle serie simbolo degli anni ’90.

Il saluto sarà affidato a Ron Marz ed i disegni a Stjepan Sejic, Nelson Blake I e Randy Green.

Nel frattempo, Marc Silvestri e Brian Haberlin, due dei co-creatori del personaggio, ne hanno parlato in un’intervista rilasciata a Newsarama:

Haberlin: “Witchblade nacque dalla nostra consapevolezza di poter fare meglio di ciò che c’era già in circolazione. All’epoca Shi e Lady Death vendevano come il pane e così abbiamo deciso di fare la nostra bad girl. Bad non nel senso di cattiva, era semplicemente un uso sfortunato che allora si faceva del termine. Io venivo dalla TV, quindi Dave Wohl ed io abbiamo tracciato il personaggio in questa maniera. Che lavoro fa, quali sono i suoi amici, non solo che superpoteri avesse insomma, ma cosa avrebbe potuto succedere in 10, 20 numeri e così via.”

Silvestri: “Volevamo aggiornare il mito arturiano e la leggenda di Excalibur. Avevamo un ragazzo di cui tutti presto avrebbero scoperto il grandissimo talento, che era Mike Turner, e stavamo cercando un progetto per lui che allo stesso tempo avesse un protagonista femminile. Il mercato era sempre in movimento e non avrebbe avuto senso creare un altro Spider-Man, cercavamo piuttosto qualcosa di nuovo, e abbiamo preso le nostre idee e questo nome Witchblade, che non era nemmeno il nome definitivo, era giusto qualcosa che circolava tra di noi, ma che poi quando abbiamo provato a cambiare abbiamo visto che funzionava. “

E ha funzionato anche il fumetto in sè, che appunto, dopo 25 anni di onorata carriera ci apprestiamo a salutare.

(Fonte: Newsarama )

No more articles