L’Upgrade ci Crash Bandicoot 4 su Ps5 non funziona?

Diversi utenti hanno segnalato alcuni problemi per l’upgrade gratuito di Crash Bandicoot 4 su Ps5, disponibile in queste ore per la console di Sony. L’operazione di aggiungere il titolo alla propria raccolta infatti non funzionerebbe come previsto.

I giocatori che hanno tentato di compiere l’upgrade gratuito tramite PlayStation Store si sono trovati a fare i conti con un errore. Secondo quando segnalato non sarebbe possibile scaricare il titolo, azione accompagnata da un messaggio che segnala agli utenti di essere già in possesso di Crash Bandicoot 4: It’s About Time. Potete vederne un esempio qui di seguito.

Mentre vi scriviamo Sony non ha ancora preso una posizione in merito a questo errore, anche se è probabile che, a seguito delle numerose segnalazioni, la società stia lavorando per risolvere il problema. Probabilmente un comunicazione in tal senso avverrà solo quando si sarà trovata una soluzione.

crash 4 ps5

Il nuovo Crash, uscito lo scorso novembre, si pone a tutti gli effetti come un seguito di Warped e come quarto capitolo canonico della saga. Il titolo si è distinto per l’elevata difficoltà di gioco, capace di costituire una sfida senza precedenti per un titolo dedicato ai fratelli Bandicoot.

Qui di seguito potete leggere la sinossi del gioco.

“Crash si sta rilassando ed esplorando la sua isola nel suo tempo, il 1998, quando trova una misteriosa maschera nascosta in una grotta, Lani-Loli. La maschera è una delle Maschere Quantiche e apparentemente conosce Aku-Aku, la maschera amica di Crash! Con il ritorno delle Maschere Quantiche e l’apparizione di una Frattura spazio-temporale vicina ai nostri eroi, la loro decisione è quella di andare coraggiosamente attraverso le varie epoche e dimensioni, per fermare chiunque ne sia il responsabile”.

Se desiderate approfondire maggiormente l’argomento qui di seguito potete trovare il nostro parere sul quarto capitolo della saga di Crash Bandicoot.

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.