Da Crusader Kings 3 al DLC di Stellaris, ecco tutti gli annunci della PDXCON 2019 di Paradox

Paradox Interactive ha tenuto la PDXCON 2019, annuale convention dedicata ai nuovi prodotti della software house, a Berlino, e come ci si aspettava sono arrivate interessantissime novità, come l’annuncio di Crusader Kings 3 e del nuovo DLC di Stellaris.

crusader kings 3 paradox

Dopo quasi otto anni e innumerevoli espansioni, è finalmente l’ora di Crusader Kings 3, terzo capitolo della saga e sequel di quello che si è rivelato uno degli strategici più belli di sempre. C’è da aspettarsi la solita mole di contenuti, mappe ed intrighi di ogni sorta. L’uscita è prevista per l’anno prossimo.

Poi è stata la volta di Surviving the Aftermath, un survival post-apocalittico di tipo gestionale, disponibile già adesso in Early Access tramite Epic Games Store.

Battletech: Heavy Metal è una nuova espansione che aggiunge otto robot nuovi e migliorati, otto nuovi sistemi di armi e una nuova campagna Flashpoint. L’arrivo è fissato per il 21 Novembre.

Arriva poi la prima espansione anche per Age of Wonders: Planetfall. Si tratta di Revelations, che introduce una nuova fazione (gli Heritor), due campagne e trenta nuove location. Arriverà il 19 Novembre.

Come dicevamo poi è stata annunciata anche il nuovo DLC di Stellaris, Federations. L’aggiornamento promette tante nuove features, tra cui quella, facilmente intuibile, delle federazioni. L’arrivo è previsto entro la fine di quest’anno, anche se non è stata annunciata una data d’uscita precisa.

Hearts of Iron 4: La Resistance aggiungerà spie e servizi segreti allo scenario della seconda guerra mondiale. Dovremo sabotare le strutture nemiche e proteggerci a nostra volta da spie inviate da altre nazioni.

Prison Architect: Psych Ward infine, è il DLC arrivato su console già nel 2017, e sta per approdare anche su PC con alcune aggiunte interessanti, che scopriremo il 21 novembre, data d’uscita dell’aggiornamento.

Che ne pensate? Qual è l’annuncio che più vi ha soddisfatto?

(Fonte: PC Gamer)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.