Petizione online dei giocatori per avere il sequel di Days Gone: superate le 60000 firme

Continua a far parlare di sé Days Gone, con i fan che chiedono a gran voce un sequel, al punto di organizzare una petizione per ottenerlo. Petizione che, nelle scorse ore, ha toccato quota 60.000 adesioni. Come forse ricorderete negli ultimi giorni ha fatto discutere un articolo di Jason Schreier sui rapporti di lavoro tra studi di sviluppo, publisher e major videoludiche.

Tra le notizie emerse nell’editoriale vi era anche quella relativa al seguito di Days Gone. Bend Studio aveva effettivamente proposto a Sony di realizzare un nuovo capitolo del franchise, ma la proposta era stata respinta. Le motivazioni sembravano risiedere, in parte, nella scarse vendite del titolo al momento del lancio, inferiori rispetto a quelle richieste a un tripla A.

A questo aspetto avevano fatto eco le dichiarazioni di David Jaffe, director di Days Gone, il quale aveva lanciato strali contro i giocatori sostenendo che, se un gioco piace, dovrebbe essere comprato al lancio, senza aspettare sconti, promozioni o il passaggio gratuito su PlayStation Plus.

days gone sequel petizione

Il successo della petizione: non è ancora finita per un seguito di Days Gone?

La questione attorno al titolo di Bend sembra essere ancora caldissima. Infatti i fan si sono uniti per creare una petizione su Change perché venga realizzato il sequel di Days Gone. Mentre vi scriviamo sono oltre 60.000 le firme ottenute a questo scopo e la quota è sempre più vicina a 61.000.

Certo, nell’era del web 2.0. le petizioni non sono mezzi così eclatanti, ma di certo sono un modo di mostrare il proprio dissenso o il gradimento verso qualcosa. In questo caso un videogioco che, nelle speranze dei fan, non deve limitarsi a rimanere un caso isolato ma deve, in qualche modo, continuare la propria corsa.

Come sempre a voi la parola. Cosa ne pensate di questa iniziativa? Pensate possa avere effetti positivi per il futuro del franchise? Lasciateci un commento e partecipate con noi alla discussione!

(fonte)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.