DISNEY+ | DAL 24 LUGLIO ARRIVA LA SERIE ORIGINALE “TURISTI CURIOSI CON BOB E MACK”

La serie originale Disney+ Turisti curiosi con Bob e Mack arriverà con tutti gli episodi da venerdì 24 luglio sulla piattaforma di streaming e porterà gli spettatori in un’avventura in giro per il mondo con il corrispondente di ABC News, Bob Woodruff e suo figlio. Lo show in sei episodi di National Geographic segue i due protagonisti in un viaggio epico tra luoghi inaspettati e regioni spesso conosciute per i loro conflitti, alle prese con escursioni, immersioni e parapendio in alcuni dei luoghi più belli e sorprendenti nel pianeta.

Turisti curiosi con Bob e Mack è una storia di seconde possibilità e rapporto padre-figlio. Ex corrispondente di guerra, gravemente ferito da una bomba esplosa in strada mentre era inviato in Iraq nel 2006, Bob Woodruff ha sempre fatto in modo che i suoi figli non crescessero spaventati da quello che gli è accaduto. Bob ha visto e vissuto il lato peggiore di questi luoghi, ora con Mack esplora quello più bello. In questo viaggio, gli spettatori condivideranno con i Woodruff i momenti più forti e toccanti che li porteranno a cambiare prospettiva – non solo su persone e luoghi, ma anche sul loro rapporto padre- figlio.

«Non potrei essere più entusiasta di condividere questa serie con gli spettatori di tutto il mondo», ha dichiarato Bob Woodruff. «È l’occasione di una vita per stare con Mack e scoprire insieme come ogni luogo del pianeta abbia il potere di sorprendere, stupire e ispirare, nonostante il suo passato».

Durante i sei episodi, Bob e Mack si avventureranno in tour lontani dai percorsi più battuti, con escursioni in Colombia, Papua Nuova Guinea, Etiopia, Pakistan, Libano e Ucraina.

COLOMBIA 
Conclusa la guerra civile in Colombia, ai viaggiatori si sono aperte distese di foreste pluviali e savane. Bob Woodruff e suo figlio Mack, partono alla scoperta di destinazioni che non appaiono sulle guide — calandosi da una  cascata con ex ribelli, cavalcando le pianure con cowboy a piedi nudi e banchettando all’interno di grotte nella Foresta Amazzonica.

PAPUA NUOVA GUINEA
Bob e Mack iniziano il loro viaggio nel cuore della Papua Nuova Guinea, lungo le sponde del possente fiume Sepik, dove apprendono i segreti di caccia e le tecniche curative di una misteriosa tribù conosciuta come Crocodile Men. Si immergono in mare circondati da una caleidoscopica fauna marina esotica ed esplorano misteriose grotte di teschi su un’isola sperduta.

ETIOPIA 
L’Etiopia è una nazione senza tempo che Bob ha sempre desiderato visitare. Durante il loro viaggio attraverso la Rift Valley, Bob e Mack esplorano sia le tradizioni antiche che quelle più moderne: si tuffano nelle sorgenti termali vulcaniche, si allenano con maratoneti professionisti, partecipano ad una Reggae drum circle jam session e si trovano faccia a faccia con una iena affamata.

PAKISTAN
L’ultima volta che Bob ha visitato il Pakistan era inviato di guerra nel vicino Afghanistan. Vent’anni dopo, torna con il figlio Mack per vedere un lato diverso del Paese. Partendo dalla città natale del Premio Nobel per la Pace, Malala, scoprono perché la regina Elisabetta chiamò questo distretto Swat, “la Svizzera dell’Est”, prima di dirigersi verso il regno della Via della Seta lungo la strada lastricata più alta del mondo per incontrare un vero principe.

LIBANO
Il Libano è il melting pot del mondo arabo, un piccolo paese che esplode di cultura. Bob e Mack esplorano antiche rovine romane, cercano un eremita vicino a un monastero cristiano appartato, viaggiano attraverso il territorio di Hezbollah e visitano una scogliera artificiale nel Mar Mediterraneo costruita usando carri armati e aerei da combattimento.

UCRAINA
Per l’ultima tappa di Turisti Curiosi con Bob e Mack, Cathryn, la sorella minore di Mack, si unisce alla squadra portando una nuova energia all’interno del gruppo. Insieme visitano l’Ucraina, una delle gemme d’Europa raramente esplorate. I Woodruff guardano oltre i titoli dei giornali e scoprono che l’Ucraina è un paese grande e bello che offre molto più del suo passato sovietico.

No more articles