Se siete appassionati di Dragon Ball, o lo siete stati in passato, vi sarà sorta, qualche volta, una domanda: ma perché solo alcuni Saiyan possono trasformarsi nei “leggendari” Super Saiyan?

Dopo anni di vita del franchise, il suo creatore, Akira Toriyama, risponde finalmente a questo quesito, nel corso di un’intervista con la rivista giapponese Saiko Jump, rivelando che le motivazioni sono di natura biologica e dipende tutto dalla presenza o meno, all’interno del corpo dell’individuo, di determinate cellule.

“Non si diventa Super Saiyan solo grazie alla rabbia e all’addestramento. Per diventarlo, un corpo umano, deve avere al suo interno una cosa chiamata ‘cellule S’ che, una volta raggiunto un certo livello, possono essere stimolate da qualcosa come la rabbia, che andrà a farle crescere esponenzialmente dando vita a mutazioni fisiche: ed ecco il Super Saiyan.”

Secondo quanto dichiarato dal celebre mangaka, la maggior parte dei Saiyan ha dentro di se queste cellule S, ma è la loro quantità ad essere determinante al fine di potersi trasformare in Super Saiyan. Più cellule si hanno nel corpo, più è possibile che, sottoposte a forti emozioni come, appunto, la rabbia, “esplodano” dando vita ai leggendari guerrieri che tutti conosciamo.

Che ne pensate delle motivazioni esposte da Toriyama?

(Fonte: CB)

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.