Manveer Heir, ex designer di BioWare Montreal , ha parlato della nuova politica di Electornic Arts sui giochi. La scelta di non puntare più su titoli single player è stata molto criticata. E nemmeno Heir ha risparmiato parole pesanti per la nuova politica di EA.

Hier sostiene che EA “spinge generalmente per la produzione di più giochi open world. E il motivo è che sono più facilmente monetizzabili”. Parlando di Mass Effect 3, Hier ha spiegato anche la logica dei pacchetti di carte, implementati nel multiplayer in modo che “la gente continuasse a tornare, invece che giocare dalle 60 alle 100 ore”.

Questa strategia, a quanto pare, ha fruttato parecchio. Tanto da aver cambiato la visione del publisher americano. “Il quantitativo di soldi che generammo solo con questi pacchetti fu così imponente che si è rivelò il motivo per cui Dragon Age fu trasformato in un multiplayer. Stesso motivo per cui tanti altri giochi EA, che non avevano la componente online, ora ce l’hanno. Ho visto gente spendere letteralmente più di 15.000 dollari in pacchetti di carte di Mass Effect 3.

Hier ha infine concluso con una nota dolente. “Per quanto riguarda EA, i giochi single player sono morti per il momento”.

No more articles