Il director di Star Wars Jedi: Fallen Order parla delle spade laser e delle modifiche effettuate dal team di sviluppo

Dopo averlo visto in azione nel recente trailer del gameplay diffuso da Respawn Entertainment, si torna a parlare dell’atteso Star Wars Jedi: Fallen Order e delle spade laser presenti nel gioco.

Sin dal trailer del gameplay mostrato nel corso dell’E3 2019, molti fan espressero dubbi su alcune caratteristiche del gioco, tra le quali l’assenza del fascio di luce bianco, che è possibile notare al centro della “lama” dell’iconica arma impugnata da Jedi e Sith.

Interrogato sull’argomento dai colleghi di Game Informer, il director Stig Asmussen ha ammesso che lui e il team di sviluppo hanno “commesso un errore in questo contesto, e da allora l’abbiamo sistemato.”

“Le critiche erano giuste e motivate.” ha aggiunto “Abbiamo modificato la luce e sistemato leggermente la forma della lama della spada laser. Già ora è possibile vedere la differenza.”

Nella medesima intervista, il direttore del progetto ha affrontato un gran numero di tematiche legate al titolo, tra le quali la possibilità dell’arrivo di una demo prima del lancio, una possibilità ancora poco probabile per motivi legati alle tempistiche.

A giudicare dai commenti rilasciati dai fan, la chiarezza delle risposte di Asmussen sembrerebbe essere stata apprezzata, soprattutto per quanto concerne l’ammissione di alcuni errori fatti dal team, come quello legato, appunto, alle spade laser.

Vi ricordiamo che Star Wars Jedi: Fallen Order è atteso per il prossimo 15 novembre su console PlayStation 4, Xbox One e su PC.

Nel titolo, ambientato tra gli eventi del terzo capitolo cinematografico e quelli visti in Rogue One, vestiremo i panni del Padawan Cal Kestis, sopravvissuto al celebre Ordine 66 – altrimenti noto come Grande Purga Jedi – costretto a nascondersi dall’Impero ancora impegnato a dare la caccia ed eliminare tutti i Jedi rimasti nella galassia.

No more articles