Tom Hanks si mostra nel primo trailer di Finch

Apple ha finalmente diffuso il primo trailer di Finch, nuovo film con protagonista Tom Hanks sull’intelligenza artificiale e gli animali da compagnia. La pellicola, destinata alla piattaforma di streaming Apple Tv+, sarà presto disponibile, a partire dal 5 Novembre del 2021. Qui di seguito potete vederne il trailer. Diteci che cosa ne pensate lasciandoci un vostro commento al riguardo.

Originariamente intitolato Bios, il film era previsto per l’uscita di ottobre 2020. Non una buona annata per le pellicole. Il prodotto ha finito per essere cancellato dal calendario di uscita a causa del COVID-19, finché Apple non ne ha acquistato i diritti per rilasciarlo sulla propria piattaforma di streaming.

Oltre il trailer: cosa sappiamo di Finch, nuovo film di Tom Hanks?

Il progetto era stato annunciato da Universal nel 2018. Era stato descritto come un film su un inventore solitario e malato, che avrebbe costruisto un robot di nome Jeff (interpretato da Caleb Landry Jones) per prendersi cura del suo cane dopo la sua morte. Il tutto però con un piccolo plot-twist apocalittico. I due avrerbbero infatti attraversato il paese per permettere all’IA come come essere un buon proprietario di animali domestici, viaggiando in un’America sconvolta dall’apocalisse.

Tom Hanks avrà il ruolo di Finch, il solitario scienziato desiderosi di proteggere il proprio cucciolo dopo la sua morte imminente. Oltre a lui appariranno sullo schermo, in ruoli non ancora definiti, Samira Wiley (The Handmaid’s Tale), Laura Harrier (Spider-Man: Homecoming) e Skeet Ulrich (Riverdale, Jericho).

Miguel Sapochnik, noto per aver diretto alcuni episodi di Game of Thrones, sarà invece il regista della pellicola.

Se l’articolo ti interessa leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.