Svelata la data di inizio riprese della reunion di Friends?

Tra i progetti bloccati dalla pandemia c’è stata anche la Reunion di Friends, della quale tuttavia potrebbe esserci ora una data di inizio riprese, quella di Aprile 2021. A rivelarlo è stato David Schwimmer, interprete di Ross all’interno dello show.

L’attore ha svelato che le riprese inizieranno tra circa un mese e si terranno in quel di Los Angeles. Scelta che potrebbe far storcere il naso ad alcuni puristi fan dello show ambientato al Greenwich Village di New York, ma si spiega con la necessità di rispettare i protocolli di sicurezza.

“Tra poco più di un mese sarò a LA. Abbiamo escogitato un modo per filmare la reunion in sicurezza e ce ne sarà una parte che gireremo all’apertp. Sapete, per i protocolli di sicurezza”.

friends data riprese reunion

Lo show non sarà uno spin-off, ma una vera e propria reunion del cast originale di Friends, che parlerà dell’esperienza durata dieci anni in quella che da molti è considerata una delle serie comedy migliori della storia dell’intrattenimento televisivo. A questo proposito è sorta una certa curiosità in merito a chi dovrebbe condurre questo speciale. Domanda a cui Schwimmer non ha potuto rispondere in maniera concisa.

Non posso dirvi chi sarà” ha spiegato l’attore. “Non sarà Ellen DeGeneres. Non sarà Billy Crystal. Potrei solo dire chi non sarà“.

Al momento sono pochi i particolari noti su questa reunion: di certo sapere che il cast di Friends si rivedrà per iniziare le riprese a partire da Aprile per realizzare questo progetto ha un certo fascino nostalgico. Giunti a questo punto non resta che lasciare la parola a voi lettori! Siete felici all’idea di vedere questa Reunion di Friends? Diteci qual è il vostro parere al riguardo! Lasciateci un commento e partecipate con noi alla discussione su questo progetto!

(fonte: DigitalSpy)

Leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.