Gwendoline Christie sul personaggio di Brienne nella Stagione 8 di Game of Thrones

L’ottava e ultima stagione di Game of Thrones è ormai ai blocchi di partenza, visto che mancano poco più di due settimane al via.

HBO trasmetterà infatti la prima puntata il 14 Aprile, e tra leak, speculazioni e teorie varie, l’hype di tutti i fan ha raggiunto livelli mai visti in precedenza.

Recentemente è toccato a Gwendoline Christie, che nello show interpreta Brienne of Tarth, parlare della sua esperienza per quanto riguarda l’ultima stagione.

In una recente intervista, l’attrice ha raccontato di quando sono arrivati gli script a casa: “Erano le 4.40 del mattino. Non ho resistito e alle cinque e mezza li avevo già letti tutti”, ha spiegato Christie.

L’attrice era comprensibilmente in pensiero per le sorti del suo personaggio: “Ogni due pagine pensavo che sarei morta. Se sei così fortunata da arrivare alla Stagione 8, ti aspetti di morire alla prima pagina. Quello è lo scenario peggiore. Lo scenario ancora peggiore è morire fuori dallo schermo. A un certo punto mentre stavo leggendo ho detto al mio compagno che pensavo di essere morta e nessuno mi avesse detto niente”.

Christie ha poi concluso rivelando lo stress fisico a cui si è dovuta sottoporre per il finale della serie, chiudendo con una chiosa sul ruolo di Brienne nell’ultima stagione: “Ho messo il cuore e l’anima in questo progetto, e mi ci sono buttata a capofitto anche fisicamente, ed è stata davvero una sfida quest’anno. Alla fine vedremo Brienne fare quello che tutti amiamo vederle fare”.

Che ne pensate delle sue parole? Cosa vi aspettate da Brienne per la Stagione 8 di Game of Thrones?

(Fonte: winteriscoming)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.