Gotham Knights: quali saranno le abilità dei quattro personaggi?

In una recente intervista il creative director Patrick Redding ha parlato di Gotham Knights, nuovo gioco creato da WB Montreal.

Parlando con PsBlog ha svelato alcune delle caratteristiche dei personaggi, spiegando anche il diverso tipo di progressione ognuno di loro e i mezzi con cui affronteranno il crimine nelle strade di Gotham. Ogni personaggio della Batman Family avrà un diverso approccio e tecniche differenti all’interno del gioco.

Batgirl sarà basata sull’uso dei suoi accessori e avrà statistiche equilibrate tra forza, acrobazia e capacità stealth. Red Hood è descritto invece come un “brutale attaccabrighe”, basato sull’utilizzo della forza pura per sconfiggere i nemici. Nightwing ha uno stile più acrobatico, in grado di confondere i nemici. Infine Robin si basa sulla capacità di agire nell’ombra e sulla furtività.

Gotham Knights

Ogni personaggio avrà le proprie armi peculiari, che scateneranno differenti effetti ambientali, e il proprio albero delle abilità, che permetterà una progressione diversa per ognuno di loro. Per i giocatori sarà inoltre possibile affrontare l’intero gioco con un singolo personaggio, oppure cambiare il proprio eroe a seconda della missione da affrontare. Il tutto tenendo conto dei livelli, in quanto alcune missioni saranno accessibili sono fino o da un determinato livello.

Qui di seguito potete leggere la sinossi del gioco.

“Batman è morto. Spetta ora alla Batman Family – Batgirl, Nightwing, Red Hood e Robin – proteggere Gotham City, portare speranza ai suoi cittadini, disciplina ai suoi poliziotti e paura ai suoi criminali. Dovete evolvere nel nuovo Cavaliere Oscuro e salvare Gotham dal caos. La tua eredità inizia ora. Diventa il Cavaliere”.

Di certo le premesse di questo titolo sono promettenti e ci lasciano davanti a un gioco davvero interessante. Come di consueto la parola adesso spetta ai lettori! Che cosa ne pensate di questo titolo? Riuscite a immaginare un gioco a Gotham City senza Batman?

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui