Maratona Harry Potter su Italia 1: stasera tocca a Il prigioniero di Azkaban, terzo capitolo della saga, e diretto da un Premio Oscar

Come ricorderete, Mediaset ha ascoltato i propri fan ed ha promesso di mandare in onda una maratona di Harry Potter in questo periodo di isolamento forzato a casa, e infatti la settimana scorsa sono andati in onda su Italia 1 i primi due film della saga del Maghetto.

Il lunedì e il martedì sono infatti i giorni scelti dall’emittente per trasmettere i film tratti dalla celebre opera scritta da J.K Rowling, per dare ai fan del canale televisivo, e di Harry Potter in generale, un’arma in più per combattere la noia da quarantena.

 

 

L’Italia è stato infatti uno dei primi paesi ad adottare pesanti misure restrittive per cercare di limitare al massimo la diffusione dell’epidemia causata dal coronavirus, che sta causando migliaia di morti nel paese, che in questo momento è il più colpito da questa terribile tragedia.

Da qui la proposta dei fan all’emittente, che ha accettato di buon grado. Mediaset peraltro non è nuova a proporre maratone di Harry Potter, anche se tradizionalmente il periodo scelto è quello natalizio.  C’è poco da festeggiare in questo momento, e il Natale è ancora lontano, ma per chi apprezza la saga, fa sempre bene rivedere i film che la compongono.

harry potter italia 1

Stasera dunque tocca a Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, diretto dal Premio Oscar Alfonso Cuaròn, che ha dato per la prima volta alla serie un tocco decisamente più oscuro e cupo, che stride decisamente rispetto ai primi film come Harry Potter e La Pietra Filosofale, e che invece verrà mantenuto anche nel capitolo successivo, che andrà in onda domani.

Nel film vedremo la memorabile interpretazione di Gary Oldman nei panni di Sirius Black, personaggio che appunto è evaso da Azkaban, e che toccherà le vite di Harry Potter e degli altri studenti di Hogwarts.

Appuntamento a stasera dunque, su Italia 1: ci sarete?

 

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui