Dopo le polemiche di questi giorni, HBO Max ha guadagnato 4 milioni di abbonati rispetto all’ultimo periodo. La strategia di Warner sta pagando?

Ultimamente HBO Max è stata nell’occhio del ciclone per via della decisione di Warner Bros di distribuire i propri film del 2021 in contemporanea sia al cinema che in streaming, ma la strategia sembra aver pagato dato che la piattaforma ha guadagnato 4 milioni di abbonati nell’ultimo periodo.

Nei giorni scorsi infatti era iniziata una polemica piuttosto accesa tra alcuni rappresentanti dell’industria cinematografica, Christopher Nolan in testa, che hanno puntato il dito contro Warner per non aver informato della trattativa i registi e gli attori coinvolti.

Dall’altra parte molti fan hanno a loro volta accusato Nolan di aver forzato l’apertura dei cinema per proiettare il proprio film Tenet, peggiorando la situazione e causando importanti perdite economiche.

La strategia di Warner è dunque sicuramente oggetto di diversi dibattiti e interpretazioni, ma sembra che da un punto di vista meramente numerico stia funzionando: nel quarto trimestre dell’anno infatti, HBO Max ha guadagnato 4 milioni di abbonati, salendo a un totale di 12.6 milioni. Ancora poca cosa rispetto alla più quotata concorrenza formata da Amazon Prime Video, Disney+ e soprattutto Netflix, ma è senz’altro un segnale che qualcosina si stia muovendo.

hbo max 4 milioni abbonati

Anche perché il dato di engagement degli spettatori riportato è cresciuto del 30% nell’ultimo mese. Insomma, il pubblico si sta senz’altro affezionando di più.

In questo senso, sicuramente la possibilità di vedere film come Wonder Woman 1984, The Matrix 4, Dune e tanti altri, in contemporanea alla loro uscita al cinema, e per di più senza costi aggiuntivi, ha fatto da incentivo per molti spettatori interessati a provare il servizio, che tra l’altro punta ad arrivare in Europa a metà 2021.

Voi che ne pensate della situazione? Alla luce di queste ultime notizie, la dareste una chance a HBO Max?

(Fonte: Screen Rant)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui