La piattaforma di streaming di video hard propone alla HBO di produrre i programmi recentemente rimossi dal proprio catalogo

 

Qualche tempo fa, in seguito all’ingresso di HBO nella “famiglia” commerciale di AT&T, l’emittente americana ha gradualmente ridimensionato il proprio palinsesto notturno, riducendo fino a rimuovere completamente alcuni programmi espliciti come Taxicab Confessions e Real Sex. Tuttavia, per gli appassionati del genere, non tutto è ancora perduto: sembra infatti che il Vice Presidente di PornHub, Corey Price, si sia proposto di produrre gli episodi dei programmi recentemente cancellati e di trasmettere in streaming quelli già esistenti.

In una dichiarazione, Price ha affermato:

“È un peccato che la HBO rimuova tutta la propria programmazione notturna per soli adulti, e ritengo che alcuni classici come Taxicab Confessions e Real Sex siano tutto ciò che ci resta di un’era ormai passata. Noi siamo testimoni della continua richiesta di materiale per adulti, e riteniamo che ci sia tantissimo da guadagnare con la promozione e proposta di serie incentrate sul sesso. Detto ciò, vorremmo avanzare la proposta di aiutare a produrre nuove stagioni dei programmi espliciti, e trasmetterle in HD sulla nostra piattaforma on-deman, PornHub Premium.”

Per quanto la proposta possa sembrare una mera occasione per pubblicizzare la propria piattaforma e tirare acqua al proprio mulino, c’è da ricordare che il sito conta circa 90 milioni di visitatori al giorno, e che tira avanti esclusivamente con i ricavi delle inserzioni pubblicitarie.

Di contro, ci teniamo a precisare che HBO non tende a voler diventare un’emittente esclusivamente rivolta ai contenuti per famiglie; basti pensare a serie come Game of Thrones o Westworld, dove sesso e violenza sono presenti in dosi importanti, e senza le quali un grossa fetta di spettatori resterebbe a bocca quasi asciutta.

Per concludere, Price ha aggiunto: “Saremmo anche disposti a trasmettere in streaming le passate stagioni di tali programmi su PornHub Premium, così che i nostri fan possano goderseli 24 ore su 24, 7 giorni alla settimana. Alla fine dei conti, a noi interessa penetrare nuovi mercati, e siamo eccitati all’idea di poterci inserire in questo discorso, nella speranza di poter offrire materiale originale e stimolante a nostri fan.”

E con questa chiusura a dir poco ricca di doppi sensi, possiamo dire che la palla è nel campo di HBO. Quale sarà la mossa di quella che è una delle emittenti più famose d’America?

(Fonte: Deadline)

No more articles