Hideo Kojima torna sulla sua idea di MADS MAX, aggiungendo nuovi dettagli e precisando che non esiste nulla di concreto

Dopo aver svelato ai fan di tutto il mondo il suo “folle” progetto denominato MADS MAX, Hideo Kojima ha voluto aggiungere qualche dettaglio in più. Sebbene il progetto sia poco più di una semplice fantasia (per ora almeno…) il celebre game designer, vedendo il riscontro del pubblico alla notizia, ha voluto precisare sia che si tratta solo di un’idea emersa durante una chiacchierata con Mads Mikkelsen, sia che tipologia di film potrebbe essere.

“Si sta parlando molto di MADS MAX, ma vorrei specificare che si è trattato solo di una semplice chiacchierata. Inoltre, alcune persone hanno frainteso il significato del titolo, e vorrei dunque aggiungere qualche parola. Il mio progetto non è una storia apocalittica ambientata nel deserto, ma un buddy-cop movie ambientato nel futuro.

George Miller, regista di Mad Max, resta comunque il mio ‘dio'”

Considerato il mercato cinematografico – per alcuni ormai saturo di idee già viste, remake e nuove interpretazioni di storie già viste – se una casa di produzione decidessi di finanziare il progetto di Kojima, ci si potrebbe ritrovare davanti a qualcosa di potenzialmente incredibile.

D’altra parte, l’autore del franchise di Metal Gear e del più recente Death Stranding, ha più volte dimostrato il proprio talento nel dar vita a storie straordinarie. A questo andrebbe aggiunta anche la sua grande passione per il cinema, del quale è un vero e proprio cultore più che un “semplice” appassionato.

hideo kojima mads max

C’è anche da dire che, nel corso degli anni, si sono visti progetti molto più… strampalati, di un potenziale buddy-cop movie scritto (e magari diretto) da Hideo Kojima, con Mads Mikkelsen al fianco di un’altra stella di Hollywood (qualcuno ha detto Norman Reedus?).

Per ora, tuttavia, il progetto resta una semplice idea buttata lì. Ma mai dire mai…

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.