Spider-Man: Homecoming è al cinema in questo momento. Logicamente, quindi, c’è molta curiosità sul lavoro svolto dietro le quinte. Un piccolo retroscena è stato sveltato nel corso di un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter. Gli sceneggiatori Jonathan Goldestein e John Francis Daley, autori dello script, hanno parlato della lavorazione sul soggetto del film diretto da Jon Watts.

Secondo quanto raccontato, gli sceneggiatori avrebbero avuto solamente tre giorni per scrivere il soggetto del film! Un lavoro, insomma, svolto a tempo di record!

“Avevamo le ore contate per terminare il soggetto. Non avevamo neanche il tempo per essere nervosi” ha dichiarato Daley. “Per certi versi la storia del protagonista prende una piega più irresponsabile e matura.”

Goldstein afferma inoltre che il film, secondo lui, ha funzionato grazie a un particolare. “Per la combinazione di umorismo e identificazione. Abbiamo raccontato una storia scolastica con superpoteri. Una cosa con la quale tutti possono identificarsi. Solo perchè hai dei superpoteri non significa che diventi un adulto, una persona sofisticata o inizi ad avere successo con le ragazze.”

No more articles