Quando nel 2002 l’attore britannico Richard Harris venne a mancare, la saga cinematografica di Harry Potter restò orfana di una delle sue colonne portanti, Albus Silente. In seguito il ruolo fu affidato a Michael Gambon, tuttavia la produzione del film aveva già scritturato per la parte Ian McKellen, meglio noto come Gandalf nella trilogia de Il Signore degli Anelli Lo Hobbit.

McKellen però rifiutò il ruolo e, durante il talk show della BBC HARDTalk, ha rivelato che il motivo di tale scelta fu una critica rivoltagli proprio da Richard Harris, che lo definì “un attore tecnicamente brillante ma privo di passione“, portandolo a pensare di non poter interpretare una parte appartenuta ad un attore che non lo apprezzava.

Nonostante ciò McKellen ha ammesso in trasmissione che spesso la gente lo confonde comunque con Michael Gambon, al punto da portarlo a credere, scherzando, che quel Silente che appare sulle copertine dei film sia lui.

(Fonte: TIME)

No more articles