Nuovi particolari su Justice League, The Batman e le vicende di casa DC

Emergono interessanti particolari su Justice League, che fanno un po’ di chiarezza sui vari terremoti che hanno colpito Warner e DC negli scorsi periodi soprattutto per quanto riguarda il personaggio di Batman.

Tramite un botta e risposta sul social network Vero, sembra infatti che Zack Snyder abbia confermato i suoi piani originali per Justice League: una serie in 5 parti, che avrebbe previsto la morte di Batman (presumibilmente nel secondo episodio).

Una delle principali ispirazioni di Snyder avrebbe infatti dovuto essere il ciclo “Crisi Finale” di Grant Morrison. Così Snyder avrebbe avuto in mente il sacrificio di Batman per fermare Darkseid.

Questo ci dà conferma di alcune cose: innanzitutto, come è ovvio, era stato previsto l’inserimento nella saga di Darkseid.

Inoltre, la cosa potrebbe tranquillamente ricollegarsi alla vicenda di Ben Affleck: l’attore infatti presumibilmente, aveva in mente per The Batman una visione che includesse dunque gli avvenimenti previsti da Snyder, inclusa la morte del personaggio.

È plausibile dunque che il passo indietro di Affleck, sia dovuto all’addio di Snyder e la cancellazione dei piani per Darkseid (nonché del flop ai botteghini di Justice League), visto che lo stesso attore aveva dichiarato che non avrebbe diretto il film se non fosse rimasto soddisfatto dello script.

Che ne pensate di questa vicenda?

(Fonte: ScreenRant)

 

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.