Il film su Napoleone con Joaquin Phoenix verrà distribuito da Apple TV

Ha finalmente una piattaforma di distribuzione Kitbag, film con Joaquin Phoenix che racconterà la storia di Napoleone Bonaparte.

La pellicola, diretta da Ridley Scott, ha trovato un approdo su Apple Tv. Ancora ignoti i tempi di lavorazione e uscita, ma sarà nostra cura avvisarvi non appena ci saranno maggiori novità al riguardo.

All’interno di questa nuova pellicola verrà esplorata l’ascesa del “piccolo caporale”. Il suo percorso da giovane ufficiale dell’artiglieria di Ajaccio fino alla conquista del potere in qualità di Primo Console e poi di Imperatore dei Francesi.

Il titolo deriva da un detto molto comune nell’esercito francesce napoleonico. “Nel fardello (kitbag) di ogni soldato si nasconde il bastone del generale”. Un modo di dire che racconta quanto fossero comuni le promozioni nell’esercito francese sotto il generale corso. Si sa che tre soldati su quattro, dopo gli umili inizi, avrebbero infatti ottenuto il titolo di graduati nel corso delle campagne. Era uno dei metodi con cui Napoleone consolidava la fedeltà del proprio esercito di coscritti, una delle grandi forze militari a cavallo dei Secoli XVIII e XIX, capace di conquistare quasi tutta l’Europa continentale.

joaquin phoenix napoleone

Il film sarà uno sguardo originale sulle origini di Napoleone e alla sua rapida e spietata scalata al rango di imperatore. Il tutto visto attraverso la sua relazione avvincente e spesso instabile con la sua prima moglie e unico vero amore, Josephine. L’intenzione del film è quella di catturare le famose battaglie di Napoleone, l’ambizione implacabile e la mente strategica sbalorditiva dello straordinario e visionario leader militare.

Scott ha affidato la stesura dello script allo sceneggiatore David Scarpa, con cui aveva già collaborato per “All the Money in the World”, diretto dallo stesso regista, che sarà anche produttore in compagnia di Kevin Walsh.

(fonte: THR)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui