L’evendo livestream di Bungie dedicato al DLC di Destiny 2, La Maledizione di Osiride, ha svelato alcune novità interessanti che verrano introdotte dal gioco.

Per prima cosa è stata svelata la sequenza di apertura, nella quale si vede il potente stregone Osiride, accompagnato dal suo fedele spettro, Sagira, mentre attraversa la Foresta Infinita dei Vex. In quel luogo egli spera di poter manipolare la realtà. Da quanto emerso le vicende del DLC si collocherano poco dopo quelle di Destiny 2.

Sono emerse importanti novità sulle nuove attività Incursione in arrivo su Destiny 2. I Guardiani potranno confrontarsi con nuove sfide, nuove ricompense e un nuovo boss finale. Ridisegnato anche il menù Incursione.  Selezionando il Leviatano dalla mappa stellare si avrà accesso a un nuovo “Raid Layer” che permetterà ai giocatori di affrontare nuove sfide all’interno della nave Cabal.

Pur non trattandosi di una vera e propria nuova Incursione, avremo nuove location esplorabili all’interno del Leviatano con nuovi puzzle, nuovi set di incontri con i nemici, nuovi luoghi da visitare, nuove ricompense e un nuovo boss finale.

Sono infine stati mostrati dodici minuti di gameplay, che vi proponiamo di seguito.

La Maledizione di Osiride sarà disponibile dal prossimo 5 Dicembre.

(fonte: Kotaku.com)

No more articles