Activision Blizzard, oggi ha annunciato la vendita delle prime squadre dell’Overwatch League di alcune delle città più importanti del mondo a sette tra imprenditori e leader degli sport ed eSport professionistici.

I nuovi proprietari delle squadre sono:

  • Robert Kraft, presidente e CEO del Gruppo Kraft e dei New England Patriots (Boston)
  • Jeff Wilpon, cofondatore e partner di Sterling.VC e direttore operativo dei New York Mets (New York)
  • Noah Whinston, CEO di Immortals (Los Angeles)
  • Ben Spoont, CEO e cofondatore di Misfits Gaming (Miami-Orlando)
  • Andy Miller, presidente e fondatore di NRG eSports (San Francisco)
  • NetEase (Shanghai)
  • Kevin Chao, cofondatore di Kabam (Seul)

Overwatch è stato creato dall’acclamato editore Blizzard Entertainment, noto per serie ormai classiche, tra cui World of Warcraft, Hearthstone, StarCraft e Heroes of the Storm, molte delle quali hanno gettato le basi e ampliato i confini degli eSport professionistici negli ultimi 15 anni. Tra i 20 giochi di Blizzard al primo posto nelle classifiche di vendita negli ultimi vent’anni, Overwatch è stato il più veloce a raggiungere più di 30 milioni di giocatori. Overwatch è stato progettato per la competizione online, e vanta personaggi memorabili e un’azione frenetica pensata per offrire una dinamica di gioco coinvolgente per i giocatori così come per gli spettatori.

L’Overwatch League, il cui inizio è previsto più avanti nel corso dell’anno, è un’opportunità unica per proprietari e giocatori. Come prima lega di eSport di portata globale con una struttura improntata sulle città, l’Overwatch League promuoverà lo sviluppo delle fan base locali.

Per la prima stagione, le partite verranno disputate in un’arena dedicata agli eSport nella zona di Los Angeles, mentre le squadre svilupperanno le proprie location di casa dove giocare nelle stagioni future. Le partite si giocheranno di giovedì, venerdì e sabato. Un calendario completo con le informazioni sulla vendita dei biglietti verrà pubblicato in prossimità dell’inaugurazione della lega.

La lega genererà introiti per i proprietari delle squadre attraverso pubblicità, vendita dei biglietti e diritti di trasmissione, mentre le squadre riceveranno una quota uguale del ricavato netto di tutta la lega. Alle squadre andrà anche il ricavato generato sul proprio terreno di casa, fino a un massimo prefissato ogni anno, una cosa senza precedenti negli eSport; oltre questo limite, una percentuale verrà incorporata nel monte ricavi totale condiviso della lega. Inoltre, le squadre potranno gestire e monetizzare fino a cinque eventi amatoriali nel proprio territorio ogni anno, e beneficiare della vendita di oggettistica in Overwatch ispirata alla lega, con il 50% degli introiti che verranno incorporati nel ricavato netto condiviso tra tutte le squadre.

L’Overwatch League fornirà a inserzionisti e sponsor opportunità senza precedenti nell’ambito degli eSport, con fan base globali impossibili da trovare negli sport tradizionali, oltre a un targeting più mirato e analisi migliori rispetto alle forme tradizionali di advertisting. Lo scorso anno gli eSport hanno avuto 285 milioni di spettatori in tutto il mondo. L’audience degli eSport è in rapido aumento e include alcune delle fasce di pubblico più ambite e difficili da raggiungere, con una quota di millennial due o tre volte più grande rispetto a quella dei quattro principali sport statunitensi.

No more articles