Aaryn Flynn, General Manager di Bioware, ha pubblicato sul sito ufficiale del gioco, un comunicato nel quale annuncia l’arrivo della patch 1.05 per Mass Effect: Andromeda e il piano delle feature che saranno introdotte nei prossimi mesi.

Nel messaggio, Flynn ha ringraziato tutti i fan per il supporto dimostrato in queste due settimane, e ha spiegato che le migliorie che saranno introdotte, non solo dalla prossima patch ma anche da quelle che arriveranno in futuro, saranno dettate dai feedback e dai suggerimenti lasciati dai giocatori.

Di seguito vi riportiamo alcune delle modifiche che saranno introdotte giovedì dalla patch 1.05:

  • La possibilità di accelerare gli spostamenti tra i pianeti nella mappa galattica
  • L’aumento della capienza massima dell’inventario
  • Un aspetto migliore degli occhi per i personaggi umani e asari
  • La riduzione del costo delle chiavi di decodifica Relictum, da rendere anche più accessibili presso i mercanti
  • Una migliore sincronizzazione tra voci doppiate e labiale dei personaggi oltre che un miglioramento della mimica facciale
  • La risoluzione del bug che si verifica quando Ryder corre a zig zag
  • Un miglioramento complessivo del matchmaking e dei tempi di latenza in multigiocatore

Per leggere il changelog completo, potete andare a questo indirizzo mentre per quanto concerne i prossimi aggiornamenti, Flynn ha specificato che saranno focalizzati sui seguenti aspetti del gioco:

  • Più opzioni e varietà nell’editor dei personaggi
  • Miglioramenti per le acconciature e l’aspetto complessivo dei personaggi
  • Miglioramenti per sequenze filmate e animazioni
  • Miglioramenti per le storie d’amore maschili riservate a Scott Ryder
  • Modifiche alle conversazioni con Hainly Abrams

Infine, sempre nei prossimi mesi, saranno introdotti nuovi elementi estetici gratuiti per la modalità singleplayer, mentre per il multiplayer saranno aggiunti dei nuovi personaggi, nuove mappe e nuove armi.

Che ne pensate delle nuove feature introdotte nel gioco e di quelle che arriveranno in futuro?

No more articles