L’editor di Kotaku Australia, Alex Walker, ha avuto modo di parlare con Mike Gamble di Bioware in merito al tanto atteso Mass Effect: Andromeda.

Gamble ha rivelato nuovi dettagli relativi al comparto multiplayer, che sarà interconnesso a quello singleplayer. I giocatori dovranno portare a compimento una serie di assalti in modalità cooperativa, molto simili a quanto visto in Mass Effect 3.

Tra le novità introdotte, vi sarà la possibilità di passare dal singleplayer al multiplayer, senza dover interrompere la narrazione del gioco.

“C’è un sistema che abbiamo chiamato ‘Strike Team system’ e, fondamentalmente, ti consente di passare dal singleplayer al multiplayer all’interno del gioco.”

“Ci sarà una schermata di caricamento ovviamente” continua Gamble “ma non sarà necessario uscire dalla partita e selezionare una modalità di gioco differente. Narrativamente parlando è tutto collegato e acquista anche un significato ben preciso.”

L’intervista prosegue poi con l’aggiunta di alcune informazioni relative all’annuncio del gioco stesso e ai motivi per i quali non è stato fatto prima.

“Avremmo potuto iniziare a parlarne, o mostrare qualcosa, molto prima ma abbiamo scelto di non farlo. Noi preferiamo restare relativamente in silenzio per poi sorprendere ed entusiasmare i giocatori, con una cospicua mole d’informazioni date in un ristretto lasso di tempo.”

Un’altra interessante informazione data da Gamble, è relativa al comparto singleplayer e alle quest secondarie che si potranno svolgere sui vari pianeti della galassia di Andromeda.

“Abbiamo dei designers che, con molta cura, hanno disseminato i pianeti con tante piccole avventure, piccoli frammenti narrativi che, speriamo, i giocatori troveranno durante le loro esplorazioni. Non si tratta di vere e proprie side-quest, ma di piccole cose autosufficienti. Sono indirizzate alla gente che vuole esplorare ogni singolo metro quadro del pianeta, e costoro si divertiranno molto nel farlo.”

“Per esempio” continua Gamble “ti capita di vedere una coppia di corpi cromati, una coppia… di corpi, ti guardi intorno, tiri fuori lo scanner, e scopri che ‘Oh merda, qui è successo qualcosa di terribile’, ecco il risultato di quello scontro a fuoco ed ecco perché è stato combattuto. Forse scoprirai qualche indizio che ti porterà da un’altra parte del pianeta; o forse sarà finita lì. Questo è il genere di cose che abbiamo preparato, e speriamo che i giocatori possano divertircisi.”

Vi ricordiamo che Mass Effect: Andromeda arriverà il prossimo 23 marzo su console PlayStation 4, Xbox One e PC.

 (Fonte: Kotaku Australia)

No more articles