Serata di sorprese per i fan di casa BioWare che ha mostrato ai The Game Awards il primo teaser del prossimo Mass Effect

BioWare sembra intenzionata a far nuovamente breccia nel cuore dei fan e, dopo il nuovo teaser di Dragon Age 4, anche il prossimo Mass Effect viene ufficialmente annunciato ai The Game Awards 2020.

Sebbene si tratti di un filmato molto breve, è già possibile riconoscere molti elementi della saga, che possono aiutare a gettare le basi per le prime ipotesi.

Il filmato si apre nello spazio profondo, davanti a quelli che sembrerebbero essere resti di un Portale Galattico. La scena si sposta successivamente su un pianeta innevato, dove una figura femminile cammina facendosi largo in una tempesta di neve.

La figura altri non è che Liara T’Soni, personaggio chiave dell’intera saga, sin dai suoi albori, essendo stata compagna di squadra del Comandante Shepard nel primo e terzo capitolo della saga principale.

L’archeologa Asari – che osservando bene sembrerebbe essere più avanti con l’età rispetto a come l’avevamo lasciata nel terzo capitolo – ha fatto la sua comparsa anche in Mass Effect 2, dove l’abbiamo vista assumere il ruolo di Ombra, e sono presenti un paio di suoi messaggi anche in Andromeda.

Mass Effect Game Awards

In chiusura del trailer, l’attenzione si sposta su ciò che resta di un casco o meglio DEL casco di un N7.

Se questo suggerirà il ritorno – in qualche modo – del Comandante Shepard in persona o fungerà da collegamento con l’avventura vissuta dai fratelli Ryder nella Galassia di Andromeda – ricordiamo, infatti, che anche Alec Ryder era un N7 e che l’uniforme viene ereditata dal personaggio principale del gioco – non possiamo ancora saperlo.

Il gioco, infatti, come dichiarato anche da Casey Hudson in occasione dell’annuncio della Mass Effect Legendary Edition, si trova ancora in fase di sviluppo e dunque non sappiamo quando potremo finalmente scoprire come andrà avanti la saga.

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui