Successo di vendite su Amazon per Metroid Dread

Che i fan fossero in attesa della nuova avventura di Samus Aran era cosa nota: ma oggi la converma arriva dalle vendite Amazon di Metroid Dread. I fan non hanno infatti perso tempo, acquistando in gran numero le copie del nuovo gioco tramite il noto sito di vendite online. Dopo pochi giorni dal suo annuncio, il nuovo capitolo del noto franchise di fantascienza è ora nella Top Ten dei giochi più venduti dell’anno. Un successo considerevole per il titolo, atteso dai fan la bellezza di diciannove anni.

Vendite alte per Metroid Dread su Amazon. Ripercorriamo la presentazione del gioco

Non il tanto vociferato Metroid 4, ma sicuramente un titolo che i giocatori aspettavano da molto tempo, diciannove anni durante i quali non è stato per loro possibile vestire di nuovo i panni di Samus Aran. L’annuncio è giunto attraverso un trailer, caricato anche sul canale YouTube della Grande N. Potete vederlo qui di seguito.

La casa di Kyoto non si è limitata a un trailer: ha anche annunciato che Samus tornerà sulle nostre Nintendo Switch a partire dall’8 Ottobre del 2021. Meno di sei mesi dunque per poter finalmente completare un’attesa durata tanto a lungo.

Voci di un nuovo Metroid circolavano per la rete da anni. Non si trattava certo di chiacchiere confortanti per i giocatori, che assistevano impotenti a continui ritardi, ripensamenti e riavvi del progetto. Un progetto che, finalmente, sembra aver trovato la propria dimensione e concretezza.

metroid dread vendite amazon

Non ci resta che lasciare la parola a voi lettori! Che cosa ne pensate dell’arrivo di Metroid Dread? Lasciateci un vostro commento e partecipate insieme a noi a questa discussione sul nuovo gioco di Nintendo!

Se ti interessa leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.