Nasce Moleste – collettivo per la parità di genere nel fumetto.

Affrontare il tema delle molestie nel mondo nel fumetto, senza che questo diventi una caccia alle streghe si può. Questo è, in effetti, l’obiettivo di MOLESTE, il cui disclaimer non lascia spazio ad interpretazioni: “Collettivo per la parità di genere nel fumetto”. Un collettivo, dunque una risposta politica a un problema ben radicato nella mentalità comune, che riguarda il mondo del fumetto – ma non solo. Da qui parte però l’azione condivisa di un gruppo di autrici e addette ai lavori che hanno deciso di auto-organizzarsi per mettere in campo le basi per un dialogo costruttivo, che porti a un cambiamento reale “per migliorare la vita di tutte le persone coinvolte, qualunque sia il loro genere” (dal manifesto del collettivo). Un processo lungo, a cui abbiamo contribuito con un articolo molto condiviso, pubblicato sul nostro sito nel luglio 2020.

Di seguito, riportiamo il comunicato stampa di MOLESTE.

Dal desiderio attivo e progettuale di un gruppo di autrici del fumetto italiane nasce MOLESTE, collettivo femminista e spazio di mutuo ascolto.

Il collettivo parte dall’esigenza di condividere le proprie esperienze in merito a comportamenti molesti e sessisti che hanno coinvolto, negli anni, in Italia, molte professioniste e aspiranti autrici. Tuttavia, al di là della denuncia, MOLESTE si propone come spazio di riflessione, per la costruzione di un ambiente autenticamente nuovo, in cui tutte e tutti possano godere degli strumenti della parità, dell’inclusività e di una professionalità realmente riconosciuta, non solo a livello economico e sindacale, ma libera da ingerenze relative al genere e all’età.

La raccolta delle testimonianze, in forma riservata e rispettosa dell’anonimato delle fonti, sarà una delle prime azioni del collettivo, che si avvale della collaborazione di numerosi centri antiviolenza localizzati nei principali centri italiani. Questa scelta ha l’obiettivo di garantire una tutela delle fonti a 360 gradi, gestita da operatrici esperte del settore, con il supporto del collettivo MOLESTE. La lista dei centri è pubblicata sul sito e suscettibile a variazioni e aggiornamenti.

MOLESTE sono artiste, critiche, lavoratrici o soggetti in formazione che hanno deciso di organizzarsi e di eleggere la solidarietà e l’autodeterminazione come valori, in aperta opposizione alla mascolinità tossica che ha inquinato troppe volte le dinamiche professionali, amatoriali e didattiche del fumetto italiano.

Uno degli strumenti del collettivo sarà la costruzione di una rete. Una rete tra persone, ma anche tra associazioni che si occupano degli stessi temi in altri Paesi. Il collettivo parte con il gemellaggio con BDEgalité (Francia) e So Many of US (USA), ma si apre anche alla collaborazione con realtà nazionali che lavorano su cause convergenti e complementari.

No more articles