Nel corso di una recente intervista al DICE Summit 2018, il creative director di Naughty Dog, Neil Druckmann, ha avuto modo di discutere sia del film ispirato ad Uncharted sia di quello tratto da The Last of Us.

Per quanto concerne Uncharted, che al momento sembrerebbe essere l’adattamento più sicuro tra i due, Duckmann ribadisce la decisione di non aver puntato su una vera e propria trasposizione cinematografica di uno dei capitoli videoludici, ma di aver preferito focalizzarsi sulle origini di Nathan Drake, iconico protagonista della saga.

“In merito al film su Uncharted, ho avuto modo di parlarne con Shawn Levy [produttore di Stranger Things n.d.r.] e penso che sia riuscito a capire perfettamente a che punto stiamo. Nel corso degli anni, le nostre sensazioni nei confronti di questi adattamenti si sono evolute. Un tempo eravamo semplicemente entusiasti, ‘O mio dio, il cinema si sta interessando a noi. Potrebbe venir realizzato un film su Uncharted.’ Poi, col passare del tempo, il nostro entusiasmo è un po’ scemato all’idea di un adattamento della storia che avevamo già raccontato, semplicemente perché credevamo di averlo già fatto in maniera molto buona, cinematograficamente parlando, quindi non sapevo cos’altro si potesse fare. Shawn Levy voleva raccontare una storia completamente diversa dalle quattro avventure videoludiche – con un giovane Nathan Drake che colmasse le lacune – e ritengo sia molto più interessante del provare a riproporre quanto visto in Uncharted 1, 2, 3 e 4.”

Una scelta senza dubbio apprezzabile, visto che a livello cinematografico, Uncharted aveva ben poco da invidiare a molte pellicole hollywoodiane, caratteristica riconosciuta sia dal pubblico che dalla critica.

Passando all’adattamento di The Last of Us invece, nonostante siano ormai passati 4 anni da quanto Sony Pictures e Screen Gems annunciarono di essere al lavoro su una pellicola cinematografica, della quale era anche già pronto uno script curato dallo stesso Druckmann, i lavori al momento si trovano in una fase di stallo e la cosa non sempre dispiacere al team di Naughty Dog.

Druckmann infatti, dichiara non solo che, a conti fatti, non vuole un adattamento diretto del gioco in chiave cinematografica, ma parlando più in generale, non sembra molto convinto del vedere attori differenti interpretare dei ruoli già esistenti e già legati ad alcuni attori del mondo del cinema.

“Anche se ho lavorato direttamente sullo script del film di The Last of Us, considerando che si tratta di un adattamento diretto di quanto visto nel gioco, mi ritrovo ad essermi un po’ allontanato dal progetto e guardando indietro mi ritrovo a pensare ‘non voglio che questo film venga realizzato.’ Forse ci si può focalizzare su altre cose, altri personaggi o un arco temporale differente. Tuttavia, per me, e so di parlare anche a nome di Naughty Dog e di buona parte dei nostri fan, Nolan North è Nathan Drake, Ashley Johnson è Ellie, Troy Baker è Joel. Sarei disorientato se dovessi ritrovarmi a vedere altri attori in quei panni.”

Una chiara presa di posizione dunque, mista a una buona dose di scetticismo forse non del tutto infondato. A conti fatti, guardando anche indietro nel tempo, di film ispirati ai videogiochi ne sono stati fatti più di uno, ma ben pochi si sono rivelati un successo.

Non ci resta che attendere e vedere come si svolgeranno gli eventi. Nel frattempo, vi invitiamo a farci sapere che ne pensate al riguardo e se condividete o meno quanto dichiarato da Druckmann.

(Fonte: SR)

No more articles