Warner Bros. ha scelto: il nuovo Batman sarà Robert Pattinson. Battuta la concorrenza di Nicholas Hoult

Nelle scorse settimane vi abbiamo raccontato di come Robert Pattinson fosse vicinissimo al ruolo di Batman. Sembra che ci sia effettivamente una svolta nella trattativa.

The Batman infatti, il film che Matt Reeves ha “ereditato” da Ben Affleck, e il cui sviluppo è da sempre piuttosto problematico, ha bisogno di un protagonista giovane, di un Uomo Pipistrello che non è ancora il Cavaliere Oscuro che abbiamo imparato ad apprezzare negli altri film.

Il prescelto dunque sembrava essere Robert Pattinson, e nonostante si sia parlato di diversi altri attori nel corso del tempo, l’unica vera alternativa sembrava essere Nicholas Hoult.

Nei giorni scorsi, stando alla fonte, si sarebbero svolte le audizioni finali per il ruolo, e nonostante lo stesso Hoult, che nel frattempo ha interpretato il ruolo di Tolkien nell’omonimo film sul celebre scrittore considerato il padre del genere fantasy, abbia fatto un’ottima impressione, sembra proprio che alla fine Warner Bros. abbia scelto lo stesso Pattinson.

Si tratta di un nome gradito a Reeves stesso, e che ha esperienza con franchise importantissimi, sebbene dai toni e dal pubblico completamente diverso come Twilight. L’attore ha anche lavorato con registi dallo spessore indiscutibile quali Woody Allen e Christopher Nolan, essendo nel cast del suo prossimo film, Tenet.

Per Pattinson si parla di un contratto che preveda almeno due film, anche se vista appunto la storia piuttosto travagliata del film in questione, non è escluso che l’accordo possa cambiare, sia in positivo che in negativo.

Insomma, manca ancora l’ufficialità, ma sembra proprio che sia praticamente fatta: il nuovo Batman sarà Robert Pattinson. Che ne pensate della scelta? Siete incuriositi da come l’attore possa interpretare il ruolo o avreste preferito Nicholas Hoult, o magari un altro attore Hollywoodiano?

(Fonte: Deadline)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.