E se Apple tentasse il colpaccio e acquisisse Netflix?

I bilanci di Apple sembrano essere più che positivi, tanto che stando agli analisti di J.P. Morgan, l’azienda si ritroverebbe con un bottino di circa 250 miliardi di euro in contanti da far fruttare in qualche modo.

Ebbene secondo i succitati analisti, il modo migliore per reinvestire quella cifra sarebbe quello di acquistare Netflix, ponendo così Apple in posizione di indiscussa leadership per quanto riguarda i contenuti video.

“Crediamo che acquistare il competitor di maggior successo in questo spazio abbia sicuramente più valore rispetto ad acquistare un contendente minore” ha dichiarato Samik Chatterjee, uno degli analisti.

Il colosso dello streaming ha attualmente un valore attuale di circa 148 miliardi di dollari ed un debito totale di circa 7 miliardi, per cui si potrebbe addirittura chiudere l’affare con una cifra inferiore ai 200 miliardi.

Senza contare che in questo momento è estremamente più facile riuscire ad acquisire Netflix rispetto ad Hulu o Amazon Prime.

Se Apple non dovesse tentare l’acquisizione del colosso, Chatterjee suggerisce il nome di altre due compagnie potenzialmente acquistabili dall’azienda di Cupertino: Activision Blizzard e Sonos.

Voi che ne pensate? Sarebbe una mossa fattibile, e soprattutto azzeccata, quella di acquisire Netflix?

(Fonte: CNBC)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.