Pokémon Spada e Scudo: ecco la data di uscita del primo DLC, l’Isola dell’Armatura

Nella giornata di oggi The Pokémon Company ha svelato nuove informazioni sui DLC di Spada e Scudo, tra cui la data di uscita del primo contenuto scaricabile.

I giocatori potranno sbarcare sull’Isola dell’Armatura a partire dal 17 Giugno. Mancano solo quindici giorni per poter mettere le mani su nuovi Pokémon e nuove forme Gigamax.

Come potete vedere nel filmato le novità non mancano. Oltre a mostrarci molti dei Pokémon che potremo catturare all’interno di questa prima espansione, pare che ci verrà data l’opportunità di ottenere uno dei Pokémon starter di Prima Generazione, scegliendo tra Squirtle e Bulbasaur. Le loro evoluzioni, Blastoise e Venusar, come anticipato avranno una propria forma Gigamax, di cui tuttavia non è ancora stata svelata l’abilità.

Sono emerse novità anche riguardanti il secondo DLC, le Terre Innevate della Corona. Da quanto possiamo vedere gli allenatori avranno una possibilità davvero unica, quella di catturare all’interno dei Raid Dynamax tutti i Pokémon leggendari delle precedenti Generazioni.

Inoltre abbiamo potuto dare uno sguardo più da vicino ai due nuovi Pokémon Regi, Regieleki e Regidrago, rispettivamente di tipo Elettro e Drago. Sono state inoltre mostrate le nuove forme di Articuno, Zapdos e Moltres, il trio di leggendari presenti nella Prima Generazione Pokémon.

pokemon primo dlc uscita

Segnate la data sul calendario. L’appuntamento è il 17 Giugno sull’Isola dell’Armatura. Protagonista di questo primo DLC sarà il leggendario Kubfu, un Pokémon orso di Tipo Lotta che potrà evolversi in Urshifu, mostriciattolo tascabile dotato di due stili, a cui fanno seguito due diversi tipi: Lotta/Buio e Lotta/Acqua.

Per far evolvere questo Pokémon sarà necessario scegliere il percorso in una delle due torri presenti sull’isola dell’Armatura, quella del Buio e quella dell’Acqua. Affronteremo solo col piccolo Pokémon orso le sfide che ci verranno proposte e, al termine della scalata, assisteremo all’evoluzione del nostro nuovo compagno.

No more articles