Minacce a Junichi Masuda: cancellato l’evento di lancio di Pokémon Spada e Scudo

Quanto sta avvenendo attorno al lancio di Pokémon Spada e Scudo ha dell’incredibile, con i fan che avrebbero rivolto minacce a Junichi Masuda. Nelle scorse ore Nintendo, Game Freak e Pokémon Company hanno annunciato la cancellazione dell’evento di lancio dei giochi di Ottava Generazione.

Se la motivazione ufficiale sembra sia dovuta a motivi tecnici, pare invece che sotto ci sia dell’altro, ovvero la gelida accoglienza riservata ai nuovi giochi Pokémon da parte della community.

Anzi, gelida forse è dir poco. Nelle scorse ore via Twitter si è scatenata una gara di insulti contro Junichi Masuda, storico producer della serie, accusandolo di aver rovinato il franchise, di aver prodotto una coppia di giochi di scarsa qualità e, soprattutto, lamentando la scelta di tagliare il Pokédex nazionale e buona parte dei mostriciattoli delle precedenti generazioni.

pokèmon spada scudo minacce masuda

Tra i tanti messaggi ce ne sono alcuni ben più pesanti. C’è infatti chi ha usato toni ben peggiori e postato Tweet in cui afferma, nemmeno troppo velatamente, di voler attentare all’incolumità fisica di Masuda, del designer James Turner e di Shigeru Ohmori. Non mancano messaggi rivolti all’intera comunità dei lavoratori di Game Freak.

A meno di una settimana dal lancio dei giochi di Ottava Generazione tutto questo non può che influire negativamente sull’umore dei lavoratori di Game Freak. C’è chi, parlando del clima all’interno della compagnia, sostiene che il morale sia ai minimi storici, non tanto per la sensazione di aver compiuto un cattivo lavoro, quanto per un’accoglienza che non viene percepita come meritata da parte degli sviluppatori.

Ogni giudizio appare in effetti prematuro. Non possiamo fare altro che rimandare tutti i giocatori alla prossima settimana, quando Pokémon Spada e Scudo saranno finalmente usciti e sperare che nel frattempo le minacce a Junichi Masuda siano terminate.

(fonte: NintendoSoup.com)

No more articles