La star di Blade Runner, Rutger Hauer, scompare all’età di 75 anni

Il mondo del cinema piange la perdita di Rutger Hauer, celebre star hollywoodiana, scomparso il 19 Luglio nella propria residenza olandese, in seguito ad una breve malattia.

Stando a quanto riportato dall’agente dell’attore, Steven Kenis, i funerali si sono svolti nella giornata di oggi.

L’attore olandese, nato a Breukelen nel 1944, iniziò la propria carriera nel mondo della recitazione nel 1969, quando gli venne offerto un ruolo nella serie televisiva Floris.

Dopo una decina di anni, nei quali partecipò a pellicole come Fiore di Carne e Il Seme dell’Odio, fece il proprio debutto a Hollywood grazie alla pellicola di Bruce Malmuth, I Falchi della Notte, dove vestì i panni di Reinhardt Heymar Wulfgar.

Nel 1982 prese parte alle riprese di una pellicola destinata a entrare nella storia del cinema: Blade Runner di Ridley Scott, film che lo vide nel ruolo dell’ormai celebre replicante, Roy Batty.

Storica fu anche la sua interpretazione in Ladyhawke, pellicola di genere fantastico del 1985, diretta da Richard Donner, nella quale interpretò la parte di Etienne Navarre.

Successivamente lo abbiamo visto in altre opere cinematografiche tra le quali ricordiamo La Leggenda del Santo Bevitore, di Ermanno Olmi, The Hitcher di Robert Harmon o i più recenti Sin City di Robert Rodriguez e Frank Miller e Batman Begins di Christopher Nolan.

Oltre al cinema, Hauer ha recitato anche in serie televisive del calibro di Merlin, Smallville, True Blood e The Last Kingdom.

Inoltre, i fan di Kingdom Hearts, possono riconoscerne la voce nel terzo capitolo della saga, uscito quest’anno, nel quale ha doppiato il personaggio del Maestro Xehanort.

Al cordoglio della famiglia e dei fan, si aggiungono anche le parole di alcuni amici e colleghi che hanno voluto ricordare l’attore scomparso.

Tra questi spiccano le parole di Guillermo del Toro, che lo ha descritto come “un attore intenso, genuino, profondo e magnetico, che ha portato verità, potere e bellezza ai propri film.”

 

No more articles