Slam Dunk è uno spokon di grande successo e Panini ha deciso di riportarlo alla ribalta in un’edizione completamente nuova

Takehiko Inoue e il suo manga più famoso, Slam Dunk, torneranno a settembre, grazie alla decisione presa da Panini Comics e la sua divisione interna Planet Manga di ri-tradurre e migliorare la serie con alcune modifiche.

Panini aveva già annunciato, infatti, la riedizione di questa amatissima serie dedicata al basket al Lucca Comics 2018 ma solo adesso, dopo quasi un anno, ci fornisce informazioni sui nuovi volumi tramite un comunicato stampa.
Innanzitutto, sarà composto da 20 volumi e non più 31 come nella prima edizione, cosa che rende evidente il rimaneggiamento della divisione dei capitoli e che farà aumentare il numero di pagine a circa 300 pagine e la dimensione dei tankobon, ora più voluminosi, per un costo di 7 euro l’uno. Il primo è già preordinbile su Amazon, su cui è prevista l’uscita per il 12 ottobre.

slam dunk

La riedizione arriva dopo una ventina d’anni, poiché Slam Dunk giunse in Italia a fine anni Novanta e venne serializzato in Giappone dal 1990 al 1996. Per le nuove leve del mondo manga e anime sarà quindi un’ottima occasione per fare la conoscenza di Hanamichi Sakuragi, un teppista che, per una serie di motivazioni non esattamente nobili, finisce per iscriversi al club di basket, appassionandosi sempre più di più a questo sport.

Slam Dunk, così come altre opere spokon quali Touch di Mitsuru Adachi o Eyeshield21 di Yusuke Murata o i classici Mila e Shiro e Capitan Tsubasa (Holly e Benji), ha fatto la storia del suo genere grazie alla grande passione di Inoue per il basket, conquistando a tal punto i cuori dei propri lettori che molti, all’epoca della serializzazione, cominciarono a praticarlo.
Come sempre lo sport, qualunque esso sia, unisce tutti e non vediamo l’ora di rivedere Slam Dunk sugli scaffali delle nostre fumetterie di fiducia. E voi lo comprerete?

No more articles