Spider-Man: Homecoming uscirà il 6 luglio 2017 e, in attesa di poter vedere lo Spidey di Tom Holland, potrebbe sorgere qualche problema con la continuity del Marvel Cinematic Universe che conosciamo.

Nell’MCU gli avvenimenti visti finora sono stati tutti presentati in real-time ma il nuovo Spider-Man potrebbe cambaiare un po’ le cose. Le intenzioni di Marvel e Sony sono quelle di far seguire al franchise una suddivisione per anni scolastici, ma in un a recente intervista il produttore Eric Carroll ha dichiarato che questo film giocherà un po’ con la timeline.

“Ci sarà una cronologia bizzarra, per così dire, in questo film, che cade temporalmente due anni dopo Civil War, ma la presenteremo come se fossero passati invece solo pochi mesi da CA:CW. Insomma, non saranno passati anni da quando Tony l’ha chiamato. Una delle cose che volevamo era assolutamente tenerlo alle superiori il più possibile. Per fargli fare qualcosa di divertente e diverso. La Sony è arrivata mentre eravamo a tavolino a discutere “Perché fare questa versione?Possiamo veramente tenerlo alle superiori. Mostrare che lui è un giovane supereroe. Il resto è già stato visto e rivisto…”

(fonte: Comicbookmovie.com)

No more articles