Su Steam è partita l’iniziativa Games In Italy: una pagina dedicata a centinaia di videogiochi sviluppati da studi italiani a prezzo scontato

È partita questa mattina Games in Italy, la prima promozione nazionale di videogiochi ‘made in Italy’ su Steam promossa da IIDEA, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi in Italia. Più di 150 i prodotti inclusi nell’iniziativa, realizzati da oltre 70 studi di sviluppo.

La promozione Games in Italy, raggiungibile a questo indirizzo, rientra nel programma di attività previste nell’ambito di First Playable, il principale evento B2B internazionale in Italia sul game business organizzato da IIDEA e Toscana Film Commission che è in corso nelle giornate di oggi e domani. L’obiettivo è dare sempre più visibilità ai titoli italiani a livello internazionale e farli conoscere ai giocatori di tutto il mondo. La durata di Games in Italy però si estenderà oltre i confini di First Playable e terminerà la sera di lunedì 5 luglio.

steam games in italy

Ecco le quattro sezioni principali che compongono la promozione:

  • Offerte in evidenza”: una selezione di prodotti di alcuni dei principali studi di sviluppo italiani, tra i quali spiccano bestseller del calibro di Assetto Corsa Competizione e i vincitori degli Italian Video Game Awards delle passate edizioni come Close to the SunRedoutThe Town of LightRemothered: Tormented Fathers.
  • “Altri Games in Italy”: tutti i videogiochi italiani in sconto, che includono alcune novità assolute come King of Seas e Hundred Days – Winemaking Simulator, oltre ad alcuni dei titoli in nomination agli Italian Video Game Awards 2021 come A Painter’s Tale: Curon, 1950Fly Punch Boom! e Milky Way Prince – The Vampire Star.
  • “Coming Soon”: ben 25 titoli di prossima uscita. Tra questi alcuni prodotti come RiMS RacingVesper e Baldo la cui pubblicazione è prevista a breve e altri annunciati recentemente sui palchi di prestigiosi eventi internazionali come Soulstice e Haunted Space.
  • “Extra Content”: numerosi contenuti aggiuntivi come espansioni, artbook o colonne sonore.

Che ne pensate di questa iniziativa? Avete già adocchiato qualche titolo da acquistare?

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.