Maisie Williams (Arya Stark in Game of Thrones) avrebbe potuto interpretare Ellie nella serie TV di The Last of Us

La serie TV di The Last of Us ha fatto un grande passo in avanti negli scorsi giorni con l’annuncio dei due attori protagonisti che saranno Pedro Pascal e Bella Ramsey, che interpreteranno rispettivamente Joel ed Ellie, ma prima dell’attrice, un altro importante nome da Game of Thrones era stato preso in considerazione per la parte di Ellie: quello di Maisie Williams.

Williams ha interpretato Arya Stark per tutta la durata della serie di HBO e il suo coinvolgimento risale a un po’ di tempo fa, quando dopo il successo del videogame del 2013, fu annunciata l’intenzione di realizzarne l’adattamento cinematografico.

Sam Raimi avrebbe dovuto dirigere il film, con Neil Druckmann, creative director del gioco, a scriverne la sceneggatura. Maisie Williams era reduce dalle ottime performance in Game of Thrones e all’epoca espresse apprezzamento per il progetto, con i fan che reagirono in maniera molto positiva alla notizia, pregustando già di vederla nel film, magari accanto a un’altra star dello show di HBO come Nikolaj Coster-Waldau (Jamie Lannister), che molti avrebbero visto come perfetto Joel.

maisie williams last of us

Purtroppo poi l’adattamento saltò e gli accordi con Williams (che, va detto, non erano ancora ufficiali) saltarono. Quando poi HBO ha annunciato lo sviluppo della serie TV con Craig Mazin (l’autore di Chernobyl) al timone dello show, trattandosi di un prodotto totalmente diverso si è evidentemente deciso di guardare oltre, e così alla fine il nome scelto è stato quello di Bella Ramsey.

Quella di Maisie Williams nei panni di Ellie rimane però un’interessante “sliding door”, anche perché le due attrici sono entrambe molto stimate e entrambe hanno interpretato due personaggi di Game of Thrones a cui i fan hanno voluto particolarmente bene. Voi che ne pensate? Avreste visto bene l’attrice nei panni del personaggio o siete contenti della scelta di Bella Ramsey?

(Fonte: Screen Rant)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.