The Walking Dead 10 si concluderà senza un season finale: l’ultimo episodio sarà uno speciale rimandato a data da destinarsi

Come vi stiamo raccontando, ormai praticamente ogni giorno per via dell’emergenza coronavirus, un prodotto cinematografico o televisivo finisce per subire un rinvio, dato che l’industria dell’intrattenimento è una delle più colpite dalla brutta situazione che stiamo vivendo: ultimo in ordine di tempo è quello del season finale di The Walking Dead 10, che è stato appena posticipato a data da destinarsi.

La notizia giunge peraltro appena dopo l’ufficializzazione di un altro rinvio legato al franchise, ossia quello di The Walking Dead: World Beyond, il cui lancio era previsto ad Aprile, e che ora piomba nuovamente nell’incertezza del TBA.

Come specificato da un portavoce di AMC, il network che negli Stati Uniti trasmette lo show, lo stop alla produzione è stato dato prima che l’ultimo episodio venisse completato, per cui non sarà possibile trasmetterlo.

the walking dead season finale

“La situazione attuale sfortunatamente ci ha reso impossibile completare la post-produzione del season finale di The Walking Dead 10, per cui la stagione attuale terminerà con il suo quindicesimo episodio, il 5 Aprile. Il finale sarà trasmesso sotto forma di episodio speciale più avanti nel corso dell’anno”.

Insomma, la decima stagione di The Walking Dead si interromperà senza una vera e propria conclusione, che arriverà poi anch’essa a data da destinarsi con un episodio speciale, anche se le informazioni a riguardo (durata, data d’uscita, eccetera) naturalmente non sono ancora disponibili.

Non sono tempi difficili solo per gli zombie e i sopravvissuti però: è notizia di poco fa anche il rinvio di Wonder Woman 1984, mentre conosciamo già bene la situazione di Black Widow, inizialmente previsto per il 1 Maggio e rinviato, anch’esso senza una nuova data d’uscita. In molti però in questo caso stanno chiedendo che il film venga trasmesso su Disney+.

(Fonte: TV Line)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui