Timesplitters farà il suo ritorno

Come un fulmine a ciel sereno, ecco la notizia che molti giocatori aspettavano da anni: il ritorno sulle nostre console di Timesplitters! La notizia, giunta nelle scorse ore, arriva direttamente da Deep Silver. Il publisher ha infatti commissionato un nuovo gioco del franchise proprio a Free Radical Design, studio di sviluppo chiuso nel 2014 che è stato riformato appositamente per il ritorno di Timeplitters. Proprio ai veterani Steve Ellis e David Doak sarà affidato il nuovo titolo. Una scelta che fa ben sperare e che, senza dubbio, farà molto piacere ai fan.

Deep Silver ha tuttavia voluto fare molta chiarezza al riguardo. I tempi per vedere il nuovo gioco saranno piuttosto lunghi. Lo sviluppo non è ancora iniziato e non si sa quando arriverà il nuovo gioco. Difficile anche capirne la natura: sarà un remake dei titoli passati? O a tutti gli effetti un terzo capitolo della saga? Sarà nostra cura informarvi non appena avremo maggiori dettagli al riguardo.

timesplitters ritorno

Il ritorno di Timesplitters: non serve più giocare a Homefront

La notizia del ritorno di Timesplitters arriva a quasi vent’anni dall’ultima volta in cui i giocatori hanno potuto mettere mano al titolo, con il secondo capitolo della serie. L’unico altro momento in cui il titolo ha goduto di una presenza sulle nostre console è stato grazie a Homefront; The Revolution, sul quale era presente un easter egg dedicato prorpio al titolo.

Si trattava di una versione in 4K e completa del gioco del 2002. Una rivelazione arrivata grazie all’ex designer di Vlambeer, Jan Willem Nijman, il quale, in occasione di Pasqua, ha chiesto agli sviluppatori di condividere gli easter egg che avevano nascosto nei giochi a cui avevano lavorato. Matt Phillips, ha così svelato, con un certo orgoglio, di aver nascosto una macchina arcade in Homefront: The Revolution, con cui è possibile giocare a TimeSplitters 2, completamente giocabile, in 4k.

Purtroppo il titolo era accessibile in versione completa solo grazie a un codice di sblocco, ormai perduto. Per contro, la notizia di un ritorno di Timesplitters, anche se in un futuro non ancora definito, è certo qualcosa in più di una semplice consolazione.

(fonte: Kotaku)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.