Lo spin off di Borderlands, Tiny Tina’s Wonderlands, si mostra in un nuovo trailer: Gearbox svela le prime due classi, Stilomante e Brr-Serker

Finalmente Gearbox ha svelato alcuni dettagli su Tiny Tina’s Wonderlands, lo spin off in salsa fantasy di Borderlands, e lo fa in grande stile: con un trailer che mostra alcuni scampoli di gameplay relativo alle prime due classi di gioco svelate: lo Stilomante e il Brr-Serker (con Trollhammaren dei Finntroll come colonna sonora!).

Il gioco ha tutta l’aria di essere un mix tra l’azione shooter in prima persona e il genere fantasy, con il tipico stile e umorismo della serie di Borderlands. Ambientato nel mondo di un gioco di ruolo da tavolo, con Tiny Tina nel ruolo di dungeon master, i giocatori potranno personalizzare i propri personaggi grazie al sistema di multiclasse, che permetterà di mescolare più stili di gioco e più skill tree.

Tiny Tina’s Wonderlands: ecco il trailer che svela le prime due classi

Nel video mostrato oggi, Gearbox ha svelato le prime due classi, come dicevamo: lo Stilomante è l’ideale per i giocatori che preferiscono un approccio più stealth, dato che si tratta di uno stile di gioco che utilizza lame rotanti, che ha l’abilità di scomparire nell’ombra, e soprattutto che infligge più danni agli avversari quando questi ultimi non si accorgono di lui.

Il Brr-Serker invece ha un approccio decisamente più semplicistico: mazzate come se piovesse. Non dovrete preoccuparvi di attaccare di soppiatto, dunque, ma semplicemente caricare a testa bassa, utilizzando la vostra ascia rotante e abilità elementali di ghiaccio.

tiny tina's wonderland classi

Tiny Tina’s Wonderlands sarà probabilmente il solito, in tutti i sensi, must buy à la Borderlands, appunto, con quel twist fantasy che potrebbe finalmente rappresentare una ventata d’aria fresca in una saga che ha effettivamente bisogno di qualche novità. Il gioco ha una data d’uscita fissata per Marzo 2022, e nel frattempo Gearbox dovrebbe mostrare altri aspetti del gioco, tra cui le altre classi e soprattutto la personalizzazione dei personaggi, definita come una delle caratteristiche chiave del gioco.

Cosa vi aspettate da Tiny Tina’s Wonderlands?

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.