In occasione delle Olimpiadi di Tokyo 2020 sarà lanciato nello spazio un satellite dedicato al franchise di Gundam

Come ben saprete, le Olimpiadi del 2020 si terranno in quel di Tokyo e la JAXA – l’agenzia aerospaziale nipponica – ha annunciato all’inizio dell’anno che un satellite ispirato a Gundam sarebbe stato lanciato nello spazio.

Oggi, grazie alla pagina twitter ufficiale dell’evento, scopriamo che i lavori al G-Satellite sono finalmente conclusi – decisamente in anticipo se consideriamo che il lancio è previsto per quest’estate.

Inoltre viene anche rivelato che il satellite orbiterà attorno alla Terra per tutta la durata delle Olimpiadi, periodo nel quale lancerà messaggi ai fan sparsi in tutto il mondo, utilizzando lingue differenti.

Secondo i primi dettagli tecnici diffusi al tempo dell’annuncio, il satellite viaggerà a una velocità pari a 5 miglia (poco più di 8 chilometri) al secondo e, secondo i calcoli, impiegherà circa 90 minuti a fare il giro del mondo.

Ad accompagnare l’annuncio è stato divulgato anche un video, realizzato ovviamente in chiave anime, che mostra anche i due modelli che saranno inseriti all’interno del satellite, che rendono omaggio alla prima serie anime del franchise: l’RX-78 Gundam e l’MS-06S Char’s Zaku.

Vi ricordiamo che il franchise festeggia quest’anno il quarantesimo anniversario della prima serie animata, mentre nel 2020 sarà il turno dei 40 anni dal primo model kit di Gundam sbarcato sul mercato.

Anche il prossimo anno, dunque, i fan del franchise possono aspettarsi grandi novità, alcune delle quali sono già state annunciate come la trilogia di film tratti dalla serie di light novel Mobile Suit Gundam: Hathaway’s flash e una compilation di cinque lungometraggi curati da Yoshiyuki Tomino stesso e basati sulla serie Gundam Reconguista in G.

Prima di chiudere, vi segnaliamo che sulle nostre pagine potete trovare un approfondito speciale dedicato all’intero franchise, scritto da Luca Marinelli Brambilla.

Fonte: CB

No more articles