Codice sorgente del sito, pagamenti agli streamer, account degli utenti: Twitch colpita da un leak pesantissimo, trapelano tantissime informazioni riservate

Brutte notizie per Twitch, che si è ritrovata vittima di un pesantissimo leak nelle scorse ore: un hacker anonimo ha infatti detto di aver trafugato praticamente l’intero sito, incluso il codice sorgente e i dati degli utenti. L’utente ha postato su 4chan un link a un torrent di 125 GB, affermando che il leak aveva come scopo il “promuovere maggiore rottura e competizione nel panorama streaming video online”, perché la community di Twitch è “una disgustosa fogna avvelenata”.

Leak di Twitch: il materiale trapelato

Il matriale trapelato comprende:

  • Il codice sorgente di Twitch
  • Report dei pagamenti ai content creator (Shround, Nickmercs e DrLupo, ad esempio, hanno guadagnato letteralmente milioni)
  • Client mobile, desktop e console di Twitch
  • Kit di sviluppo proprietario e Amazon Web Services interni usati da Twitch
  • Tutte le proprietà possedute da Twitch incluse IGDB e CurseForge
  • L’esistenza di un competitor di Steam ancora non rilasciato, chiamato col nome in codice di Vapor, dagli Amazon Game Studios

Non solo, ci sarebbe tanto altro materiale trafugato, ed è molto probabile che ci siano anche le password degli utenti, per cui si raccomanda vivamente chi è iscritto a Twitch, di cambiare la password e attivare l’autenticazione a due fattori.

twitch leak

L’anonimo hacker inoltre ha fatto sapere che questo è solo la prima parte del leak, anche se non ha ancora detto cos’altro sta pensando di rendere pubblico. Le motivazioni dell’utente sarebbero quelle espresse in apertura: sono infatti molti a credere che la piattaforma streaming non prenda sul serio le tantissime critiche piovutele addosso per la totale mancanza di capacità di gestire una parte tossica, rumorosa e fastidiosa, della comunità, che non manca di dilettarsi nei cosiddetti “hate raid”.

Che ne pensate della situazione?

(Fonte: VG 247)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.