PlayStation 5 sarà retrocompatibile?

Nelle ultime ore si fa un gran parlare della possibilità che PlayStation 5 sia retrocompatibile, al contrario della console Sony dell’attuale gen.

Grazie a ResetEra e a Reddit è stato scoperto che Sony Japan ha registrato un nuovo brevetto che permetterebbe la retrocompatibilità dell’hardware con le precedenti console.

Si tratta di un sistema studiato da Mark Cerny, architetto resposabile della struttura di PS4, che sarà applicato a PS5 che farà in modo che la cpu della nuova console “interpreti” l’unità centrale delle precedenti macchina.

Il sistema consisterebbe nel far sì che i giochi per le console di vecchia gen, girino su hardware più potenti eliminando gli errori di sincronizzazioni tra le nuove console e il comportamento di quelle vecchie. Per esempio essendo la CPU di PS5 più veloce delle console precedenti, il meccanismo farà in modo che questa emuli il comportamento della CPU della vecchia console, per evitare che i dati vengano sovrascritti prematuramente, nonostante magari stiano essendo usati da un altro componente.

Il processore in poche parole legge le necessità di ogni applicazione e si comporta come il “cervello” originale della macchina per la quale era stata progettata.

In precedenza, sempre nella giornata di oggi, un esperto di Digital Founder si era detto certo che PlayStation 5 sarà retrocompatibile, sia perché è una feature che ha dimostrato di poter ancora influenzare il mercato, sia per via del nuovo hardware della console, che sarebbe stato progettato appositamente per supportare tale caratteristica, al contrario di quanto avvenuto con PS4.

Voi che ne pensate? Vi farebbe piacere se la retrocompatibilità fosse confermata?

No more articles