Un modder ha analizzato il codice del Famicom Mini, la versione per il mercato asiatico del Nintendo Classic Mini NES, scovando al suo interno un piccolo messaggio nascosto.

Il messaggio recita: “Questo è il capitano Hanafuda che parla. Lancio emulazione in 3.. 2.. 1. Tanto sforzo, lacrime e infinite ore sono state impegnate in questo gioiello. Quindi, per favore, mantieni pulito questo posto e non distruggere tutto. Saluti, il capitano Hanafuda”.

Hanafuda è anche un rimando alle carte che produceva (e produce tutt’ora) Nintendo in Giappone, prima di iniziare il suo percorso videoludico.

Anche la versione occidentale del Mini NES sembra sia stata hackerata nei giorni scorsi, e chissà che non vengano trovati ulteriori messaggi nascosti in futuro.

 

No more articles