Sarebbe possibile un reboot di Una Pallottola Spuntata con Seth MacFarlane e Liam Neeson? Paramount ci sta pensando

La serie di Una Pallottola Spuntata è stata una delle saghe parodistiche più famose e iconiche (e divertenti aggiungeremmo) degli anni ’90, ed ora potrebbe tornare in una nuova veste, con un reboot firmato Seth MacFarlane e Liam Neeson.

Per il momento per la verità non c’è nulla di concreto, ma visto il momento storico in cui viviamo, pensare a un ritorno in auge della serie tramite reboot non è assolutamente un’ipotesi così remota, soprattutto poi se pensiamo che un tentativo Paramount lo ha già fatto, quando annunciò addirittura un nuovo film con Ed Helms nei panni di Frank Drebin nel 2013.

Di anni da allora ne sono passati otto e del film non c’è traccia, ma non significa che nessuno ci stia più pensando. Lo stesso Liam Neeson ne ha parlato durante una recente intervista:

“Sono stato contattato da Seth MacFarlane e Paramount Studios per un ritorno dei film di Una Pallottola Spuntata. Sarà la cosa che metterà fine alla mia carriera, o la porterà verso una nuova direzione, sinceramente non lo so”.

una pallottola spuntata reboot

Seth MacFarlane, che è l’autore dei Griffin e che con Liam Neeson ha già lavorato in Un Milione di modi per morire nel West, ne parlò già nel 2015 ed è molto stuzzicato dall’idea di affidare un ruolo comico all’attore, noto principalmente per i ruoli in film action.

E se davvero Neeson decidesse di accettare, il suo percorso sarebbe abbastanza simile a quello di Leslie Nielsen, che della famosa saga fu il protagonista, ma che prima di Una Pallottola Spuntata non aveva praticamente mai avuto ruoli comici, ed era noto per film drammatici. Da allora la sua carriera visse una seconda giovinezza, con ruoli in commedie e film divertenti.

E se fosse questo anche il destino di Liam Neeson, e dopo una vita passata a menare mazzate sul grande schermo sia ora di mostrarci il suo lato comico?

Voi che ne pensate? Come lo vedreste un eventuale reboot di Una Pallottola Spuntata con i due nomi coinvolti?

(Fonte: Screen Rant)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui